Romano F.

Telese Terme (BN) 2017

L’Interior Design è tra le attività che meglio riassume le dinamiche che si instaurano tra le aspirazioni dei Clienti e la capacità dell’Architetto di saperle cogliere e trasformare in segni, materiali ed atmosfere. In questo intervento, la trama del dialogo si svolge partendo dallo studio dei percorsi e dalla individuazione degli ambiti funzionali. L'obiettivo era quello di avere la necessaria quantità di superfici espositive ed un equa gerarchia degli spazi. Il tavolo centrale oltre a riequilibrare lo spazio, svolge la funzione di cerniera intorno alla quale si muovono gli utenti. L'uso della lamiera smaltata e del vetro, insieme ai segni obliqui dei piedi ed alla foratura centrale, concorrono a dare la necessaria leggerezza ed a restituire luce ed ampiezza all'ambiente. I capi sono esposti su mensole/appenderie poste sui lati liberi ed opportunamente illuminate per tutta la lunghezza con sistemi di luce a scomparsa. Lo studio illuminotecnico a mirato a ricreare un atmosfera accogliente e rilassata, dando la giusta illuminazione ai capi ed all'ambiente, evitando fenomeni d'abbaglio o di cattiva percezione cromatica dei capi esposti. Le rientranze dei camerini sono annunciate da un'ampia superficie specchiata che contribuisce a dare profondità allo spazio. Lo stesso obiettivo si è cercato anche nel disegno dell'accesso al retro del negozio. Per prolungare la percezione prospettica, sono state disposte delle mensole orizzontali, illuminate inferiormente, che comunicano un idea di continuità dello spazio vendita/esposizione.